TGIF #22

Questo venerdì era lontanissimo.
È stata la solita settimana. Ciò che mi dà soddisfazione è:

  • Avere la risposta giusta nel momento giusto
    Stavo in strada in un vicoletto a doppio senso, la macchina davanti a me si ferma in mezzo alla strada, io procedo dietro di lei, lentamente, quando il passeggero (che poi era una ragazza) dell’auto mi fa segno di sorpassare. Tranquillamente sorpasso e la tipa al volante, contrariata, sventola le mani nella mia direzione, faccio retromarcia, abbasso il finestrino e chiedo se ci fosse stato qualche problema.
    La tipa se ne esce così, urlandomi in faccia: “Certo che c’è un problema. Ma se io mi fermo in mezzo alla strada tu resti dietro di me un’eternità e non mi sorpassi?” continuando a sbracciare come una pazza.
    L’eternità in questione era 2/3 secondi, il fatto che lei si fosse fermata in mezzo alla strada, a doppio senso, senza frecce o senza segnarlo era un fattore superfluo, ovviamente.
    Io rispondo mantenendo la calma “Signora lei si era fermata, e poco dopo ho sorpassato, non si sembra che abbia fatto nulla di male.”
    Lei, alzando la sguardo al cielo, di tutta risposta: “Signore ci salvi!”
    Io, con lo sguardo della morte,: “Certo! Ci salvi dalle persone maleducate come lei.” e me ne vado, dopo aver temporaneamente azzittito la vecchia arpia.
    Mi domando: la gente stracciacazzi che sta in torto marcio e vuole per forza avere ragione perché non si fa un esame di coscienza?

 

  • Dormire tutto il fine settimana
    Dopo 3 fine settimane di sveglia all’alba, pensare che posso finalmente tornare a poltrire la domenica, mi fa risplendere di gioia!

 

  • Andare al cinema a vedere cartoni animati
    Il pensiero di aver superato una giornata come quella di ieri, decisamente pessima, e andare al cinema a vedere cartoni animati come “Alla ricerca di Dory“* è la cosa migliore per alleviare il cattivo umore.

Buon venerdì!

*di cui ho scritto una piccola recensione

TGIF #19 Risvegli traumatici, PokemonGo e altri disagi

Questo venerdì è un po’ deprimente.
Non ho pensieri positivi e credo che l’irritabilità che mi pervade, dipenda dalla mia giornata condita da:

  • Risvegli decisamente traumatici.
    Svegliarmi, prepararmi, salire in macchina e andare a lavoro; realizzare che tutto quello che sto facendo è soltanto un sogno!
    Stamattina, credo che fosse stamattina, ho sognato di vivere la mia “quotidianità” e al mio risveglio volevo letteralmente soffocarmi col cuscino.
    Il pensiero che non avevo fatto nessuna di quelle cose mi ha traumatizzato.hop

 

  • Pokemon Go.
    Guidando verso l’ufficio, ho visto una ragazzina, armata di cellulare e occhi fissi sullo schermo, che si è catapultata letteralmente dall’altra parte della strada. Avrei potuto investirla, ma non l’ho fatto.
    Inoltre, nella città in cui lavoro, hanno istituito un Pokebus 24/7 per trasportare i cacciatori di Pokemon.
    Opinione personale: questo delirio pokemon è agghiacciante.

 

  • Le situazioni che mi buttano addosso disagio liquido puro.
    Girovagando, in pausa pranzo, per il centro commerciale, decido malauguratamente di entrare in libreria.
    Premetto che devo essere ispirata per comprare un libro e stavolta non lo ero, sono entrata giusto per perdere un po’ di tempo.
    Adoro girovagare per le librerie, ma detesto il momento dell’uscita: dopo aver sfogliato circa 7000 libri e non averne comprato manco uno, attraversando l’uscita, acquisisco un’aria fintamente innocente e vaga, tipica delle persone che si danno alla fuga.
    La commessa mi vede e mi lancia un’occhiataccia carica di odio, perché lei lo sa che ho solo perso tempo, lo sa che l’ho illusa indugiando sui libri, lo sa che magari avrei potuto comprare qualcosa e invece non ho comprato nemmeno una penna.
    Ecco, quando succede, vorrei evaporare.

batman

 

 

Buon venerdì e buone ferie a chiunque sia in ferie.

TGIF #15 un’altra inutile lista

images (1)Stamattina mi sono svegliata con una canzone in testa.
A volte è vero che il DJ che abbiamo nel cervello ci gioca brutti scherzi.

Fortunatamente questa volta c’ha azzeccato, soprattutto allineando il mio stato d’animo con lo spirito del venerdì.

E oggi mi sento rilassata e particolarmente in pace col mondo.
E ci sono piccoli gesti che mi scaldano il cuore immensamente:

  • Un bacio anche solo su WhatsApp da un’amica ritrovata.
  • Il compleanno di Sigmund Freud, che ho scoperto essere un maniaco ossessivo compulsivo, cosa che mi fa molto ridere.
  • Svegliarmi e fare colazione con tranquillità con accanto la persona che mi ha tenuto stretta per gran parte della notte.
  • Iniziare una dieta e pensare che non è tanto male dare una regola al mio organismo.

Buon venerdì!

TGIF #10

Esattamente due anni fa scrivevo questo post.

Ne voglio parlare perché questo post è letto periodicamente.
Ora, non so se il lettore sia sempre la stessa persona o diverse persone singole, ma a cadenza regolare nelle statistichedel blog, l’articolo resuscita costantemente.

Era un articolo sulla felicità che confermo in maniera assoluta.
Due anni fa ero più me di quanto potessi immaginare.
E la consapevolezza che qualcuno voglia ricordare o semplicemente leggere qualcosa di mio, sulla felicità, mi dà una profonda sensazione di gioia, forse lo fa solo per percularmi, ma a me piace pensare che in quel momento le mie sensazioni siano condivise con qualcuno, che forse nemmeno conosco.

E questo pensiero mi fa sentire meno insicura.
Scriviamo soprattutto per questo, no? Per essere letti e per essere capiti, sbaglio?

Parlando sempre di statistiche, c’è un’altra cosa che mi gonfia il cuore di immensa gioia.

heartbeat2

Nel pannello “statistiche” del blog,  WordPress fornisce anche l’informazione del paese da cui si è letti, identificando con la relativa bandiera le visualizzazioni o i visitatori.
E da me, c’è sempre una bandierina straniera in prima linea.
E mi muove sempre il cuore. E mi scappa sempre un sorriso.
È come una vicinanza distante: io so che lei c’è, lei sa che io ci sono.
Come quando si riconosce il profumo di qualcuno in un posto affollato. L’associazione viene da sé.

Buon venerdì!

*(da scienziato politico questa parola mi fa più paura di “diritto costituzionale”! #incubo)

#TGIF 09

Thank God, it’s Friday, my dears!

Un tgif pomeridiano.

Mi ero ripromessa di scrivere periodicamente, almeno il tgif e il “cattivissima Pepper”, ma quando non viene non viene.

Oggi però è una giornata particolare per un sacco di motivi, personali e non.

  • Innanzitutto è la giornata internazionale dedicata alla Nutella. Quindi ovunque voi siate: uscite, cercate un qualsiasi coso che venda Nutella, compratene un barattolo, prendete un cucchiaio e affondate in quella bontà chimica, che il signor Ferrero (paceall’animasua) c’ha donato!
  • È il compleanno di mio padre, lui invecchia, io pure. Lui si addolcisce, io pure. È il cerchio della vita.
  • È il compleanno di una persona talmente importante per me,  da non essere soltanto un’ “amica”, ma una parte basilare del mio cuore. Abbiamo condiviso talmente tanto insieme che il nostro rapporto va oltre l’amicizia. Quindi buon compleanno M. Mi manchi sempre e in fondo, in fondo, in fondo, rimarremo per sempre quelle stordite che non trovavano l’aula di informatica!
  • È un venerdì che sembra un lunedì, ma almeno domani mattina posso dormire!

nutella

TGIF #03

Buongiorno, oggi è un venerdì meno freddo, ma molto grigio, tento di buttargli addosso un po’ di colore.

Le cose che adoro:

  • Dormire, tutto il giorno accoccolata dentro un letto caldo e soffice. E credo che il fatto che mi sveglio, dal lunedì al venerdì, alle 06:30 è un motivo valido per farmi apprezzare ancora di più il dolce dormire e l’ozio.
  • La consapevolezza, malgrado qualche lato oscuro ogni tanto, di stare bene, di stare attraversando un periodo piuttosto felice della mia vita.
  • Imparare da esperienze nuove. Riuscire a trovare un insegnamento da qualsiasi dettaglio.
  • Ridere, cosa che ultimamente faccio spesso e a lungo.
  • La cioccolata fondente, in tutte le salse, fusa, con la panna, nei biscotti, intorno ai biscotti, con il caffè, nei cornetti. Tutta tutta tutta la cioccolata fondente!

8108_en-us_large