9 verità e una bugia. (7)

  1. Adoro viaggiare.
  2. Considerando il punto numero 1, per viaggiare è necessario, a volte, prendere un aereo.
    Bene: volare mi fa proprio tanta paura e mi lascia addosso per tutto il giorno un terribile senso di nausea.
    Quando mi riprendo però mi sento veramente tanto stupida.
  3. Penso, molto, molto molto spesso, che alcune persone non sanno stare al mondo.
  4. Non ho difficoltà a chiedere scusa.
  5. Ho serie difficoltà a dimostrare il mio affetto e quando ripenso al momento che avrei dovuto sfruttare, mi pento di non averlo sfruttato al massimo e mi sento in colpa.
  6. Credo di soffrire della sindrome dell’impostore.
  7. A volte mi trovo ad invidiare le persone che non hanno pensieri, o almeno sembra che non li abbiano. Come fanno?
  8.  Non smaltisco facilmente una delusione.
  9. Oggi sono decisamente stanca, ed è solo martedì.

9 verità e una bugia. (3)

  1. Sono tendenzialmente ansiosa.
  2. Da circa due anni ho sviluppato un’ipocondria soffocante.
    Intendiamoci, ero già ipocondriaca, ma ora lo sono a livello master-pro. (viva me!)
  3. Il fatto di avere un medico sfuggente e frettoloso non agevola il mio perenne stato di ansia.
  4. Quando mi arrabbio, divento arrogante e terribilmente irritante.
  5. A proposito di arroganza: una volta una persona, che mi era molto cara, mi disse che si riferiva a sé stessa come fosse una divinità, e parlava a sé stessa in terza persona.
    Non era uno scherzo. Ancora, se ci ripenso, stento a crederci.
  6. La morte non mi spaventa. Essere chiusa dentro una cassa e risvegliarmici dentro, viva; sì, mi terrorizza.
  7. Vorrei tanto essere bionda e riccia.
  8. Adoro viaggiare in treno.
  9. A proposito di treni: una volta ho preso una multa, in treno, da oltre 500 €  perché il mio biglietto sembrava obliterato 2 volte.
  10. Ho pagato la multa, come tutte le multe che prendo.